L’invasione e la devastazione dei weekend in costiera spacciati per turismo solo da chi si fa i soldi e dalle amministrazioni miopi. Residenti ostaggio

Ieri come da copione, inferno sulla statale sorrentina e traffico da soffocamento all’ingresso della galleria di Seiano, mentre spiagge e qualsiasi altro posto della costiera sono stati vandalizzati da torme di gente alla ricerca di evasione a buon mercato.

I residenti prigionieri nelle proprie case.

Io una proposta la farei: fine settimana e ponti festivi da aprile a settembre tutta la penisola sorrentina ZTL, eccetto residenti.

In penisola si viene con circumvesuviana potenziata o con navette frequenti!

Perché se questo è il turismo auspicato da queste amministrazioni miopi e affariste allora tutti abbiamo il dovere di dire che non ci stiamo!

Ma soprattutto abbiamo il dovere di difendere il territorio!

ZTL insieme a targhe alterne!

Ieri pomeriggio verso le 17 il panorama era da incubo file chilometriche da meta ai caselli dell’autostrada, la galleria intasata e automobiliste che la svincolavano per Vico aumentando ulteriormente i disagi nella città tra confusione e emissioni di anidrite carbonica.

È una storia che si ripete ogni anno a inizio stagione primaverile ed estiva è una storia che non si può e non si deve più accettare supinamente.

Inoltre le spiagge e qualsiasi altro luogo sono stati sporcati in modo indecoroso e incivile!

Se accettiamo tutto questo solo perché dobbiamo fare arricchire ristoratori e baristi stiamo sulla strada sbagliata!

Lo ripeto, questo non è turismo!

Questa è devastazione bella e buona di un territorio che è già di per sé devastato!

La via Murrano, ovvero la via che porta alla spiaggia di Seiano e che crea ingorghi mostruosi sulla statale, è un cantiere aperto che non si sa quando sarà chiuso e soprattutto in che modo e fa schifo!

Sanpietrini divelti, polvere, buche spaventose, cavi che fuoriescono da terra come serpenti velenosi e la conclusione prevista sarà, quando sarà, un sudario di asfalto nero per una strada che invece aveva una sua tipologia : sanpietrini e basolato.

Tutto questo non è turismo!

Lo ripeterò fino alla noia, tutto questo significa solo fare arricchire i ristoratori, gestori di stabilimenti balneari e baristi, va bene per loro, ma non per tutti: e allora ZTL, da aprile a settembre nei weekend e nei ponti festivi, targhe alterne e potenziamento della circumvesuviana. 

Io mi domando: chi è il responsabile della sicurezza per i lavori di via Murrano.

Passano vigili, Carabinieri, amministratori ma nessuno dice nulla sulle modalità di esecuzione dei lavori.

Operai all’interno di scavi mentre transitano le auto a filo con lo scavo.

Se si cade dentro e muore un operaio di chi è la colpa?

Niente caschi niente scarpe antinfortunistiche senza parlare della segnaletica.

Si scava, si ricopre, si riapre per passare cavi sembra una barzelletta possibile che dovendo lavorare imprese diverse non ci sia un piano di intervento in modo che non si demolisca di nuovo dove si è già intervenuti?

È proprio inammissibile tutto ciò nel silenzio più assoluto.

E non vi è un cartello che dica chi è l’impresa, direttore dei lavori, responsabile sicurezza.

Assessore ai lavori pubblici!

Pure Questa è opera sua? 

Assessore Gennaro Cinque ma lo sa che lei ha la stessa strafottenza del partito di Renzi?

Ma non vi sarete mica imparentati?

 

(Articolo di Franco Cuomo, pubblicato con questo titolo oggi 2 maggio sul suo blog “Cronache da Agharta”)

 

 

 

What's your reaction?
Thank you for your vote!
Post rating: 0 from 5 (according 0 votes)

Aggiungi Un Commento

Rimani sempre aggiornato

Cambia il pianeta insieme a noi, rimani informato con la newsletter VAS

Powered by: nabo.digital © 2024. All Rights Reserved.

vai su